TEESCHOOLS: un progetto europeo per la promozione dell'efficienza energetica negli edifici scolastici

TEESCHOOLS è un progetto europeo realizzato nell'ambito del programma Interreg MED in 7 Paesi del Mediterraneo, con l’obiettivo di promuovere la riqualificazione energetica degli edifici scolastici rendendo disponibili agli Enti Locali soluzioni tecniche e finanziarie che aiutino a superare le barriere che le Amministrazioni locali devono quotidianamente affrontare. I contenuti sono visibili sul sito web https://teeschools.interreg-med.eu/.

Il progetto, in via di conclusione, ha permesso l’esecuzione di una serie di attività e il conseguimento di risultati interessanti:

  • Uno strumento web adattato alle singole zone climatiche dell’area mediterranea e semplice da utilizzare per il personale tecnico delle Autorità Locali, gli energy managers e le altre parti interessate. Lo strumento può essere utilizzato anche da non esperti per eseguire una diagnosi energetica semplificata di edifici scolastici basandosi su una serie minima di dati sulle caratteristiche dell'edificio. E’ possibile seguire una valutazione semplificata delle prestazioni energetiche dell’edificio e scegliere le azioni di miglioramento con il miglior rapporto costi / benefici. Lo strumento è adattato alle zone climatiche del Mediterraneo e consente di calcolare il miglioramento dell'impronta di carbonio dell'edificio dopo la sua riqualificazione energetica www.improveyourschool.enea.it.
  • Un database innovativo di migliori tecniche disponibili per la riqualificazione energetica di edifici scolastici.
  • Una piattaforma di e-learning gratuita sulla gestione efficiente dell'energia negli edifici e sugli strumenti TEESCHOOOLS. In totale sono stati generati 13 moduli di e-learning per un totale di 52 ore. Si possono richiedere userid e password inviando una mail a teeschools.project@enea.it.

Infine, sono state realizzate più di 30 lezioni aperte nelle scuole dei paesi partner con brevi presentazioni, giochi a tema, video didattici coinvolgendo circa 2800 alunni e personale scolastico, con l’obiettivo di innescare un cambiamento comportamentale degli studenti.

Per quanto riguarda le attività pilota sono stati selezionati 35 edifici scolastici in 7 aree pilota del partenariato e su ogni edificio sono stati implementati audit energetici validati da un team di lavoro transnazionale composto da esperti segnalati dai partner.

Le cinque scuole selezionate dall’Italia, appartengono al Comune di Castel San Pietro Terme e coprono tre differenti gradi di istruzione (primaria, secondaria e superiore). Gli audit energetici condotti hanno portato all’ipotesi di interventi migliorativi che si basano su input specifici, quali: dati climatici, bollette dell'elettricità e del metano, parametri di efficienza degli impianti, misurazioni effettuate in loco (umidità relativa, temperatura degli ambienti, luminosità degli interni…). Sono inoltre stati definiti degli scenari nZEB per tutti e 5 gli edifici in accordo alle attuali norme vigenti (Decreti Requisiti Minimi del 26/06/2015). Tali interventi sono stati identificati così come sotto riportato:

  • Sostituzione di serramenti (vetrate + telai)
  • Isolamento dell’involucro edilizio (pareti + copertura + basamento)
  • Sostituzione dei generatori di calore e acs con sistemi a bassa temperatura (pompe di calore geotermiche)
  • Sostituzione dei sistemi di emissione con passaggio a sistemi a basse temperature (pannelli radianti a pavimento)
  • Installazione di impianti a solare termico
  • Sostituzione parco lampade esistente con lampade LED
  • Installazione di impianti fotovoltaici

In base alle esigenze di ciascuna scuola, l’investimento è stato definito dal partner tecnico italiano in funzione di prezzari regionali e di analisi di mercato. Tutti i dati compresi risparmi energetici attesi e i conseguenti benefici economici, così come il tempo di ritorno e la riduzione di CO2, sono stati presentati in un rapporto unico.