Dipartimento Sostenibilità dei Sistemi Produttivi e Territoriali

Obiettivi strategici

Contribuire alla valorizzazione del capitale economico, naturale e sociale fornendo strumenti tecnologici e conoscitivi per una crescita sostenibile e competitiva delle imprese e per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

Supportare l'individuazione e l'attuazione delle politiche e delle misure atte a favorire la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra, la mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici, la transizione verso nuovi modelli economici quali l’economia circolare, la bioeconomia e l’economia blu.

Le azioni del Dipartimento SSPT sono finalizzate alla:

  • Competitività dei sistemi produttivi, innovazione e lavoro
  • Valorizzazione, gestione e tutela dell’ambiente
  • Qualità della vita, alimentazione e salute dei cittadini
  • Rigenerazione urbana e del territorio
  • Formazione ed informazione

Grazie alla multidisciplinarietà delle competenze presenti al suo interno, il Dipartimento SSPT è in grado di fornire un’ampia offerta che trova applicazione in domini trasversali quali l’economia circolare, la bioeconomia, l’agroindustria, il turismo sostenibile, le città sostenibili, materiali, processi e approcci per edilizia e industria sostenibile, la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici, la salvaguardia e la valorizzazione del territorio e dei beni artistici e culturali e la tutela della salute dei cittadini.

Temi prioritari a livello nazionale ed internazionale che, nel loro complesso, mirano a favorire una transizione verso una società a basso tenore di carbonio e basata su modelli di economia circolare in grado di promuovere un uso efficiente delle risorse e di ridurre gli impatti dei cambiamenti climatici.

Posizionamento

Il quadro di contesto in cui trovano indirizzo le attività del Dipartimento SSPT sono i programmi dei principali organismi internazionali (ONU e UE, a titolo esemplificativo la Convenzione Quadro sui Cambiamenti Climatici delle Nazioni Unite, la EU strategy on adaptation to climate change, il Circular economy package e Horizon 2020) nonché, in ambito nazionale, i programmi delle principali istituzioni nei settori di intervento del Dipartimento (MATTM e MiSE), il Piano Energia Clima 2030 e la Strategia Energetica Nazionale.

I destinatari dell’offerta del Dipartimento sono essenzialmente la Pubblica Amministrazione Centrale, regionale e locale, e il settore privato, con particolare attenzione alle PMI. Si inseriscono in questa ottica le azioni già intraprese da ENEA a sostegno della proposta di creazione di una “Agenzia nazionale per l’uso efficiente delle risorse”.

Da sottolineare è anche il rafforzamento del ruolo del Dipartimento SSPT e di ENEA nelle Piattaforme tecnologiche, Cluster e Distretti tecnologici nazionali e comunitari.

Si citano, a titolo di esempio, il Centro di coordinamento per il sud Europa della Knowledge Innovation Community (KIC) sui Raw Materials e quello sul Climate Change dell’Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia (EIT); il Centro Servizi Avanzati per l’Agroindustria (CSAgri). Di grande rilevanza è anche  la partecipazione, come unico membro italiano, alla European Circular Economy Stakeholder Platform (ECESP) e, in qualità di Presidente, alla Italian Circular Economy Stakeholder Platform (ICESP) fondata da ENEA.

Scarica l'opuscolo SSPT

 

Responsabile: 
Acronimo: 
SSPT