International Conference on Triticale Biology, Breeding and Production Polonia 2-5 luglio 2017

 

La Dr.ssa Patrizia Galeffi del Laboratorio Sostenibilità, Qualità e Sicurezza delle Produzioni Agroalimentari (SSPT-BIOAG-SOQUAS) è stata una “speaker selezionata” in un consenso Internazionale completamente focalizzato sul Triticale ed ha presentato alla sessione 5 : End use and nutritional quality, value addition, food and feed products, industrial uses, un lavoro dal titolo:
“A multidisciplinary approach to characterize triticale elite lines for industrial uses”
autori: CRISTINA CANTALE1, ALESSANDRO BELMONTE1, LAURA GAZZA2, ARIANNA LATINI1, FRANCESCA NOCENTE2, OLIVIERO MACCIONI1, CARLA MICHELI1, GIADA MIGLIORE1, VITO PIGNATELLI1, FRANCESCO PETRAZZUOLO1, PATRIZIA GALEFFI1

Il Congresso è stato organizzato dallo storico Istituto Polacco IHAR (PLANT BREEDING AND ACCLIMATIZATION INSTITUTE, NATIONAL RESEARCH INSTITUTE, Radzików, 05-870 Błonie, Poland, http://www.ihar.edu.pl/triticale_2017.php) in quanto, la Polonia è il I paese europeo, produttore e consumatore, di questo particolare cereale ed ha accumulato nel tempo una grande esperienza sviluppando nel tempo un grande numero di varietà, sia per il fabbisogno interno, che per il mercato europeo ed internazionale in genere.

La Polonia e l’Europa stanno puntando allo sviluppo di questo specifico cereale, il Triticale, in quanto risulta essere molto promettente dal punto di vista economico, sia per la produzione di biocombustibili e bioenergia, che per la produzione (storica) di foraggi e, molto più recentemente, di farine per l’alimentazione umana, cercando di sostenere un certo grado di competizione con il Canada (I paese al mondo per la produzione ed uso) e a seguire con l’Australia.

Escludendo l’Italia, la platea era costitutita da circa un centinaio di ricercatori provenienti da: Polonia, Germania, Francia, Belgio, Danimarca, Romania, Canada, Australia, India.

La Dr.ssa Galeffi ha rappresentato, non solo, il nutrito gruppo di co-autori ENEA e dei due collaboratori del CREA, ma l’Italia, in quanto unica rappresentante Italiana presente al Congresso.

Il Comitato Scientifico Internazionale durante le Conclusioni della Conferenza ha anche proposto, al ristretto gruppo di partecipanti, le due seguenti nuove attività:

Attività 1: organizzare tra i presenti ricercatori un network dedicato al Triticale per la costruzione di un sito web che faccia da “cloud” per far girare informazioni utili, protocolli, dati sperimentali, idee, novità per facilitare le collaborazioni e cooperazioni, lo scambio di materiali biologici ed idee, nonchè nuovi progetti condivisi. A breve, un nuovo sito web, denominato ITA (International Triticale Association) sarà rilasciato ed attivato ed aperto ai ricercatori qualificati del settore.

Attività 2: costruire un Progetto Internazionale sul Triticale, condiviso tra i partner presenti, e presentarlo nelle sedi opportune per ottenere un finanziamento.
Coordinatori del Progetto saranno: Prof. G. Haesaert (BE), A. Bomer (DE), A.P. Singh (IN) e E. Arsenluk (PL).

Pertanto, la partecipazione della dr.ssa Patrizia Galeffi a questo importante evento Internazionale sul Triticale ha raggiunto due obiettivi: (i) ha valorizzato il lavoro dell’ENEA sul Triticale; (ii) ha permesso l’inserimento dell’ENEA in una partnership Internazionale specifica del settore.