Bluedeal: Iniziativa per creare una "Blue Energy Transnational Alliance"

Il progetto europeo BLUE DEAL sta lanciando una nuova iniziativa per  stabilire una cooperazione regionale tra diversi stakeholder per promuovere la Blue Energy (BE) nel Mediterraneo (MED).

L'obiettivo è quello di  creare un punto di incontro in cui generare un dialogo, uno scambio di idee, esperienze, strumenti e opportunità per accelerare lo sviluppo della crescita blu nella regione, coinvolgendo gli stakeholders secondo il paradigma della quadrupla elica (imprese, ricerca, amministrazioni, società civile)

Questa iniziativa nasce dall'esperienza e dai risultati ottenuti in due progetti precedenti, MAESTRALE e PELAGOS, dove sono state studiate le  risorse e i dispositivi  per le rinnovabili marine e sono stati implementati rispettivamente sia uno strumento Webgis per la caratterizzazione della risorsa  che un portale BLUE ENERGY CLUSTER per promuovere  le reti di imprese.

Lo scopo delle BLUE DEAL Alliances è quello di diffondere le opportunità di business e di imprenditorialità, sostenere nuove iniziative da parte delle aziende nella diffusione dell'energia blu nell'area MED, includendo il coinvolgimento dei cittadini, come parti interessate, consumatori e potenziali produttori.

Lo sfruttamento della BE giocherà un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli obiettivi del Green Deal, quindi è importante sapere quali tecnologie sono redditizie e dove implementarle, considerando anche gli altri settori coinvolti come la pesca, il turismo, e i fattori ecologici come l'ecosistema marino, le migrazioni degli uccelli ecc.

Il progetto BLUE DEAL sta lanciando le 9 alleanze regionali, in 7 paesi: Albania, Creta, Croazia, Cipro, Italia (Lazio e Toscana), Slovenia e Spagna (Comunitat Valenciana e Andalusia).

Questi network multidisciplinari creeranno linee guida di base su come pianificare lo sviluppo dell'energia blu considerando i vincoli ambientali, legali e sociali. L'obiettivo è quello di mettere in contatto diversi attori per discutere, condividere esperienze locali, e determinare una serie di procedure generali e strumenti operativi comuni per l'integrazione delle tecnologie energetiche blu nei piani energetici regionali.

Gli enti e le imprese che aderiscono a queste Alleanze potranno: ampliare le loro reti di contatti, ottenere opportunità di cooperazione internazionale, ricevere informazioni sulle opportunità finanziarie, scoprire altre reti e strumenti esistenti, capire come impostare i progetti  dal punto di vista sociale e ambientale, e imparare come sviluppare e lanciare progetti di energia rinnovabile marina.

Simone Bastianoni, il coordinatore di BLUE DEAL osserva: "Nelle Blue Deal Alliances chi cerca competenze può trovarle; chi fornisce competenze può essere trovato. Il consenso può essere formato intorno a soluzioni pratiche".

Tutti I soggetti interessati si possono registrare sulla piattaforma e contattare  il progetto BLUE DEAL qui: https://bluedealmed.eu/alliances

 

 

Personale di riferimento: 
Maria Vittoria Struglia
Ambiente
Cambiamenti climatici
Clima