Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

La Divisione Tecnologie e processi dei materiali per la sostenibilità lancia due nuove iniziative nel settore dei materiali sostenibili e processi di fabbricazione

Per promuovere le attività più strategiche della Divisione Tecnologie e processi dei materiali per la sostenibilità, sono state costituite recentemente due task force, la TasK AEROS, dedicata all’aerospazio e la Task ADDMAN, sulle attività legate all’Additive Manufacturing. 

immagine task

L’attuale scenario internazionale della ricerca, caratterizzato da una rapida evoluzione e da un elevato grado di competitività, impone di cogliere nuove opportunità e di affrontare nuove sfide, incrementando le applicazioni delle nuove tecnologie di processo e dei materiali.

E’ proprio per promuovere le attività più strategiche e rispondere a tale esigenza che sono state costituite recentemente due task force della Divisione Tecnologie e processi dei materiali per la sostenibilità, la TasK AEROS, dedicata all’aerospazio, e la Task ADDMAN, sulle attività legate all’Additive Manufacturing.

Vediamo più nel dettaglio di cosa si occuperanno:

Task Force AEROS

Lo scopo della Task Force AEROS è quello di fungere da incubatore di idee innovative e supportare idee e proposte di esperimenti di ricerca spaziale a basso TRL nello specifico settore di interesse della ricerca spaziale.

La sinergia degli 8 ricercatori che compongono la task, provenienti da 4 laboratori della Divisione siti in altrettante regioni italiane, tra le più dinamiche nel settore dell’aerospazio ed altamente competenti con specializzazioni specifiche nella scienza dei materiali, consente la focalizzazione sul nuovo obiettivo.

La Task Force AEROS sarà, pertanto, un luogo virtuale in cui i ricercatori si incontreranno regolarmente, definendo e maturando nuove idee, ponendosi obiettivi scientifici anche alla luce del contesto internazionale.

Obiettivi principali della task sono:

  • definire un position paper del ruolo della Divisione, riguardo allo sviluppo di materiali, processi e prodotti nel settore dell’aerospazio e dell’aeronautica;
  • promuovere ulteriori legami e rapporti con gli stakeholder nazionali e internazionali di natura pubblica e privata oltreché con tutte le altre unità dell’ENEA interessate ai prodotti della Divisione;
  • espandere la partecipazione ai progetti europei relativi alla tematica dell’aerospazio;
  • sviluppare una visione olistica che connetta le tematiche dei materiali processi e prodotti per l’aerospazio e l’aeronautica, ai temi trasversali della sostenibilità.

Il coordinatore della Task Force è la dr.ssa Antonella Rizzo del Laboratorio Materiali Funzionali e Tecnologie per Applicazioni Sostenibili che assicurerà il collegamento con il Responsabile di Divisione e i più rilevanti stakeholder esterni.

TASK-FORCE ADDMAN

I nuovi processi di manifattura avanzata rappresentano un pilastro della transizione in atto a livello globale verso un’economia circolare “brown2green”, ed è in quest'ottica che nasce la Task ADDMAN che raccoglie ed armonizza le conoscenze e le strumentazioni della Divisione Tecnologie e processi dei materiali per la sostenibilità di ENEA per rispondere alle sfide dell’additive manufacturing.

ADDMAN riunisce gli esperti della Divisione, localizzati nei centri di Roma, Brindisi, Portici, Faenza, Bergamo e Palermo, fortemente interconnessi con il territorio ed il sistema industriale nazionale, non ultimo il laboratorio  “Materiali e processi industriali sostenibili 4.0 (MAPIS 4.0)” nella nuova Sede ENEA presso Kilometro Rosso di Bergamo. 

In questo senso ADDMAN esprime la forte interconnessione geografica tra i laboratori ENEA dislocati sulla Penisola e consente di mettere a sistema un patrimonio di competenze per il processamento di materiali classici, ad esempio metalli, ceramici, polimeri, e materiali innovativi, ad esempio materiali ibridi, biopolimeri, sistemi nanostrutturati.

La costituzione di ADDMAN è stata promossa nel solco tracciato dalla scelta strategica già operata dal Dipartimento Sostenibilità dei Sistemi Produttivi e Territoriali con la creazione dell’infrastruttura di ricerca aperta MAIA presso il Centro Ricerche ENEA di Casaccia (con il co-finanziamento Lazio Innova DE n. G06705 del 25/05/2018, nel POR FESR Lazio 2014-2020 – Azione 1.5.1.), voluto come centro di Eccellenza della Regione Lazio per la stampa 3D.

ADDMAN promuoverà le ricerche  in ambito “stampa 3D” primariamente su tre fronti:

  • macchine di stampa e loro eventuali integrazioni per far coesistere tecnologie di stampa diverse
  • materiali adatti alla stampa o insiemi di materiali eterogenei processabili in una data piattaforma
  • studio del ciclo di vita dei componenti e metodiche di validazione, con uno sforzo continuo e sostenuto alla riduzione di CAPEX ed OPEX, per assicurare la competitività industriale della stampa additiva

La Task Force consentirà, quindi, di focalizzare gli sforzi della Divisione Tecnologie e processi dei materiali per la sostenibilità sull’obiettivo “Manifattura Additiva” a livello nazionale ed internazionale.

Coordinatore della Task, composta da 14 ricercatori provenienti da tutti i laboratori della Divisione, sarà l’ing. Antonio Rinaldi del Laboratorio Materiali e Processi Chimico-Fisici, che consentirà il corretto collegamento con il responsabile ed i principali stakeholder.

 

 

Reference personnel: 
A cura di: 
Redazione Divisione Tecnologie e processi dei materiali per la sostenibilità
Ultimo aggiornamento: 24 October 2023