Progetto Blue Lakes: ENEA con azioni dimostrative di campionamento delle microplastiche sui laghi Maggiore, Como e Garda

Campionamento Lago Maggiore Progetto Life Blue lakes

Nei giorni 7, 8 e 13 luglio, ENEA, come responsabile della messa a punto del protocollo di monitoraggio delle microplastiche nei laghi nell’ambito del progetto Life Blue Lakes, prende parte alla campagna di Goletta dei Laghi  con azioni dimostrative di campionamento che saranno svolte, per la prima volta, insieme ai tecnici dell’ARPA Piemonte e Lombardia,  sul lago Maggiore, e con quelli di ARPA Lombardia sui laghi di Como e Garda.

Garda, Como e Maggiore sono i 3 laghi nei quali nel 2016 è iniziata l’attività di campionamento delle microplastiche della Goletta dei Laghi in collaborazione con ENEA. L’esperienza maturata e i dati raccolti durante le campagne estive di monitoraggio hanno contribuito a sviluppare il progetto Life Blue Lakes di cui ENEA è partner scientifico.

Luglio segna la ripresa delle attività di campionamento della Goletta dopo il blocco dovuto all’emergenza Covid-19, proprio dai laghi dove tutto ha avuto inizio nel 2016!

È una tappa importante del progetto Blue Lakes, con la quale prosegue il percorso di collaborazione e condivisione dell’attività di campionamento delle microplastiche iniziata lo scorso anno con i tecnici di ARPA Umbria, partner del progetto.

Le azioni dimostrative del 7, 8 e 13 luglio costituiscono la prima occasione di incontro e di confronto con ARPA Piemonte e ARPA Lombardia, con le quali e insieme con le altre ARPA e APPA nei mesi scorsi è stato avviato uno scambio di informazioni sullo stato attuale delle metodologie e dei programmi di monitoraggio in corso sui rifiuti plastici nelle acque interne e marine da parte delle Agenzie. Le informazioni saranno poi estese ai referenti tecnici delle ARPA durante uno specifico corso di formazione, un trasferimento di conoscenze importante anche in considerazione dell’entrata in vigore della nuova Direttiva 2020/2184 dell’Unione europea, che impone il controllo della presenza delle microplastiche nelle acque potabili e ne richiede l’armonizzazione dei metodi di analisi.

Tale quadro informativo contribuisce alla stesura del protocollo tecnico standardizzato per il monitoraggio delle microplastiche nei corpi idrici lacustri che sarà proposto ai referenti tecnici delle ARPA e APPA italiane nel corso di uno specifico corso di formazione previsto da progetto nella primavera 2022.

Il protocollo sviluppato da ENEA in collaborazione con Arpa Umbria e che prevede quattro fasi - analisi preliminare, disegno di monitoraggio, attività di campo e attività di laboratorio - per ciascuna delle matrici analizzate, acqua superficiale, colonna e sabbie, sarà disponibile nel prossimo autunno.

Leggi il comunicato completo su ENEAinform@

Campionamento delle microplastiche sulla sabbia
Spiaggia lago
Personale di riferimento: 
Maria Sighicelli