METROFOOD-RI la nuova infrastruttura di ricerca europea per la sicurezza alimentare

Si chiama METROFOOD-RI la nuova infrastruttura di ricerca europea a guida italiana che vede la partecipazione delle maggiori istituzioni di 15 Paesi impegnate nel campo della sicurezza alimentare, qualità, tracciabilità dei cibi e contrasto alle sofisticazioni e alle contraffazioni. METROFOOD-RI sarà coordinato dall’ENEA, avrà il suo quartier generale nel Centro Ricerche Casaccia e si propone di sostenere la ricerca scientifica, l’innovazione di prodotto e di processo e rendere sempre più efficaci i controlli in campo alimentare. Anche la FAO tra gli oltre 30 partner internazionali. A beneficiarne saranno i consumatori, le imprese e tutte le istituzioni impegnate a garantire la sicurezza alimentare e a combattere le contraffazioni.

METROFOOD-RI potrà contare su una infrastruttura “fisica” costituita da una rete diffusa di laboratori, ma anche da campi, fattorie sperimentali e impianti tecnologici per la produzione e la trasformazione dei prodotti alimentari in 15 Paesi europei. Una piattaforma web permetterà  di condividere e di mettere a disposizione informazioni e dati.

L’iniziativa coinvolge un comparto, quello agroalimentare, che in Italia conta 58mila imprese con un giro d’affari di 133 miliardi di euro, mentre il cosiddetto italian sounding - il falso made in Italy - solo in questo settore ha superato i 60 miliardi di euro di fatturato, quasi il doppio del valore delle esportazioni dei prodotti originali.

Per maggiori informazioni
www.metrofood.eu
www.esfri.eu
info@metrofood.eu