Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Progetto JCA ENI-ENEA

Progetto trattamento fanghi biologici

Loghi ENEA e ENI
Acronimo: 
JCA ENI-ENEA
Tipo di Finanziamento: 
Altri programmi
Programma: 
Joint Cooperation Agreement ENI-ENEA: Progetto trattamento fanghi biologici
Durata: 
da 15 Marzo 2022 a 15 Marzo 2024
Responsabile di Progetto: 
Silvia Di Fabio
Status: 
Concluso

La gestione sostenibile dei fanghi di depurazione rappresenta un obiettivo ambizioso non solo nel sistema idrico integrato ma anche in quei settori industriali dove, per la natura e le caratteristiche dei fanghi generati, il loro recupero in agricoltura non è perseguibile e il destino finale è spesso rappresentato dallo smaltimento in discarica, con aggravio dei costi di gestione e dell’impatto ambientale. Se da un lato la normativa europea e nazionale invitano ad approcci gestionali di economia circolare, dall’altro la carenza impiantistica spesso non permette di trovare delle soluzioni alternative a questa tipologia di smaltimento.

Il questo panorama il progetto “trattamento dei fanghi biologici”, nell’ambito del Joint Cooperation Agreement stipulato tra ENI ed ENEA, ha l’obiettivo di sviluppare degli scenari per il trattamento di fanghi biologici di depurazione industriali e civili nell’ottica del recupero di energia e materia. Il progetto si propone di individuare possibili alternative di gestione e trattamento che siano in grado di ridurre l’impatto ambientale legato alle attuali modalità di smaltimento previste per i fanghi di depurazione, coniugando i vantaggi ambientali alla riduzione dei costi di gestione.

Il progetto prevede l’analisi generale dei trattamenti attualmente applicati in ciascun contesto e, contemporaneamente, l’esecuzione di caratterizzazioni analitiche a supporto della individuazione dei possibili scenari di trattamento (es. potenziale recupero di energia mediante biometano). Per ciascun sito di interesse verranno successivamente elaborate diverse alternative tecnologiche e progettuali, di cui verrà valutata la fattibilità tecnica ed economica, anche mediante il supporto di bilanci energetici.

Il progetto è coordinato dal  Laboratorio Tecnologie per l'uso e gestione efficiente di acqua e reflui (SSPT-USER-T4W) e prevede il coinvolgimento dei laboratori Valorizzazione delle risorse nei sistemi produttivi e territoriali (SSPT-USER-RISE) e Tecnologie per il Riuso, il Riciclo, il Recupero e la valorizzazione di Rifiuti e Materiali (SSPT-USER-T4RM).