Progetto E-DESIGN

Combinazione di design, elettronica e materiali multifunzionali per nuovi componenti estetici
il logo del progetto E-DESIGN
Acronym: 
E-DESIGN
Funding type: 
National Programmes
Duration: 
1 April 2019 to 31 March 2022
ENEA role: 
Partner
ENEA Project Leader: 
Paolo Tassini
Status: 
Completed

L'industria automobilistica e il suo indotto svolge un ruolo fondamentale per l'economia del paese. Le finiture e le superfici interno vettura sono una delle priorità estetico funzionali e svolgono un ruolo molto importante in diversi aspetti commerciali quali la sicurezza, il design, l’affidabilità, la qualità e il brand. Stiamo vivendo una fase di cambiamento nella quale, i prodotti elettrici ed elettronici saranno progettati più liberamente, in quanto stampati su fogli flessibili anziché su PCB (printed circuit board) rigide convenzionali e direttamente integrati all’interno dei componenti stessi. Oggi le tecniche di decorazione In-Mold Decoration (IMD) si accoppiano facilmente con le tecnologie di stampa per ottenere prodotti radicalmente nuovi. La visione di ricerca e sviluppo di e-design è orientata a far combaciare le funzionalità stampate con le superfici e le finiture composte da materiali naturali e di alto pregio dei componenti tramite tecnologie di formatura 3D come IMD o semplice formatura. Pertanto, l'obiettivo principale di e-design è quello di ricercare una nuova piattaforma tecnologica di produzione, in grado di fornire complesse funzioni elettriche e meccaniche con relativa facilità e costi contenuti. Saranno progettati, fabbricati e validati dei componenti con una forte componente di integrazione funzionale sia passiva (antigraffio, antibatterico, easy-to-clean) sia attiva (cablaggi elettrici integrati, switches, lighitng, sensori).

Attraverso l’individuazione di nuovi trattamenti accoppiati a materiali naturali quali legno, pelle e tessuti e all’integrazione di elettronica quale sensori touch, illuminamento, circuiteria, connettività ci si propone il miglioramento dei componenti auto. La combinazione di design, elettronica e nuovi materiali si orienterà al miglioramento delle prestazioni quali comfort, qualità percepita, alleggerimento e integrazione. Al fine di raggiungere questi obiettivi, il partenariato si basa sul concetto di filiera che prevede la partecipazione di 3 PMI, 4 grandi imprese e 4 organismi di ricerca. Tutte le fasi di studio e la produzione dei prototipi prevedono il coinvolgimento dei partner dal design (TECNOSISTEM, FCA), materiali (LEVI, ADLER), elettronica (RFE, TME), pannelli e trattamento finiture (ADLER) e utilizzatori finali (CRF/FCA). Il contributo di enti di ricerca (ENEA, UNIBA, UNINA, CNR) garantirà un’ampia ricaduta economica ed occupazionale per le PMI e grandi imprese per le aree di convergenza e di transizione.